Centro di Pronta Accoglienza - MELFI




Centro di Pronta Accoglienza  
Sede del Centro :  Melfi – Largo M.Mancini, 7 
Tel: 0972 470104

Finalità
Il Centro di Pronta Accoglienza rientra tra le strutture previste dal  Piano Regionale Socio Assistenziale 2000-2003 ed individuato come Centro di Pronto Intervento, avente come finalità il soddisfacimento nell’immediato di bisogni quali alloggio, vitto, igiene della persona, tutela di fatto, determinati da una circostanza imprevista e che richiede interventi di breve durata, nell’attesa di soluzioni più adeguate. 

Destinatari
La  struttura offre ospitalità a soggetti in difficoltà e a rischio emarginazione, in condizioni disagio sociale e/o  senza fissa dimora   che hanno compiuto il diciottesimo anno di età,  il cui ultimo domicilio era situato, o è tuttora situato, nei Comuni dell’Ambito Territoriale di Melfi . A seconda delle disponibilità, possono essere accolti anche cittadini di altri Comuni della Provincia di PZ, di altre province italiane o provenienti da Stati dell’UE e cittadini extracomunitari con regolare permesso di soggiorno in Italia. L’accoglienza nella Struttura   è limitata nel tempo ed avviene con il consenso dei Servizi Sociali del Comune di appartenenza o dell’Ambito . È inoltre subordinata all’accettazione e alla sottoscrizione del regolamento vigente da parte dell'ospite.
Obiettivi
Il Centro di Pronto Accoglienza   situato nel Comune di Melfi è una Struttura a carattere Residenziale con funzioni socio-assistenziali anche di tipo semiresidenziale .
  La predetta struttura ha come obiettivi, in riferimento ai soggetti senza fissa dimora ed in precarie condizioni socio-economiche di :
a) ridurre il disagio abitativo
b) evitare condizioni di stazionamento in aree ferroviarie con conseguente degrado dell'ambiente circostante
c) fornire un supporto logistico e una risposta ai bisogni primari favorendo la emersione dalle condizioni di marginalità

Modalità di Ammissione al Servizio
L’utente si presenta alla Struttura direttamente o su invio dei Servizi Sociali e/o Socio-sanitari dei Comuni dell’Ambito ovvero da parte di altre Istituzioni (es. Prefettura, Magistratura, ecc.)  L’operatore  accoglie l’utente alla reception, compilando la scheda di ingresso, fotocopiando il documento di identità, e procedendo ad una prima individuazione dei bisogni dello stesso, in relazione ai quali prende contatto con i servizi di riferimento ed eventualmente lo ammette ai servizi della Struttura,  fornendo il materiale necessario ed adeguato al bisogno. Viene fatta segnalazione alle Unità operative di zona che si raccordano con gli altri servizi territoriali.

Requisiti di accesso
  • aver raggiunto la maggiore età
  • essere sprovvisto di sistemazione alloggiativa
  • essere autosufficiente
  • essere in possesso di documento di identità.
Organizzazione del Servizio
Per i servizi di tipo residenziale finalizzati a soddisfare anche bisogni alloggiativi, l’utente viene assegnato al posto letto disponibile e fornito di biancheria da letto e da bagno al piano superiore.
E’ prevista la preparazione dei pasti nel locale cucina, in autogestione, con alimenti forniti dalla struttura e la fruizione nella sala mensa, con eventuale supporto dell’operatore.
Non è consentito in altri spazi la preparazione e il consumo di pasti.
La struttura adotta un registro degli ospiti ed eventualmente ,  in collaborazione con le altre istituzioni  del territorio, per ognuno di loro,  predispone un piano individualizzato che indica gli obiettivi da raggiungere, i contenuti, le modalità di intervento e i piani di verifica, nonché la loro partecipazione alla vita della comunità.
Le persone saranno ammesse fino a esaurimento dei posti disponibili. l'elenco delle persone quotidianamente ospitate sarà trasmesso entro le ore 24 alla Questura di competenza
La durata della permanenza non deve superare i 30/40 giorni consecutivi.
Tuttavia, per particolari situazioni, d’intesa con i Servizi Sociali, è possibile derogare a tale limite.
Agli utenti di tipo semiresidenziale, con bisogni quali il vitto e l’igiene personale, viene consentito l’accesso agli spazi e servizi del piano terra tranne che alla stanza da letto, riservata ai disabili.
L’utente può utilizzare l’area dei servizi igienici  accedendo alla stessa e fruendo dei servizi, può provvedere  direttamente al lavaggio dei propri indumenti nella stanza lavanderia e ritirare eventualmente la biancheria da bagno pulita  messa a disposizione della struttura.
Per i pasti, è prevista la preparazione in autogestione con alimenti forniti dalla struttura ed eventuale supporto dell’operatore.

Organizzazione del Servizio e Orario di funzionamento della struttura
Il Centro  è aperto per 365 giorni l’anno ; l'accesso ai servizi residenziali è garantito dalle ore 19  alle 21 e la permanenza nelle camere del piano superiore è consentita fino alle ore 8,30 del mattino seguente.
Per i servizi di tipo semiresidenziale, la struttura è aperta dalle ore 8,30 alle ore 14,30. La vita del Centro  è programmata sullo stile familiare (comunitario), basandosi quindi sulla compartecipazione di tutti (operatori ed ospiti) alla conduzione e gestione della casa nel rispetto delle esigenze e delle potenzialità di ognuno.

Funzioni e Servizi offerti dal Centro 
Il Centro  offre
  • Accoglienza ed ospitalità diurna e/o notturna
  • Ospitalità  in camere  singola e  doppia
  • Uso delle camere e degli spazi destinati ad attività collettive e di socializzazione;
  • Fornitura di biancheria da letto e bagno ;
  • Lavaggio, asciugatura e stiratura degli indumenti in autogestione
  • Possibilità di cura igienica della persona
  • Preparazione e fruizione di pasti in autogestione
  • Ascolto
  • Orientamento sui servizi socio-sanitari territoriali
  • Progetti personali  di inclusione sociale e socializzazione  in collaborazione con le istituzioni e le    agenzie del territorio
  • Segretariato sociale
  • Distribuzione alimenti in collaborazione con il Banco  Alimentare e Esercizi commerciali locali
  • Distribuzione vestiario in collaborazione con Terzo Settore, Parrocchie, altro
  • Collaborazione con ambulatori e Medici di Base

Le prestazioni di assistenza sociale e psicologiche sono garantire dai Servizi Sociali Comunali. Eventuali prestazioni sanitarie dono di competenza dei servizi dell’AUSL.
Il Centro si pone nel territorio con una funzione di antenna sociale che rileva i bisogni, li registra e interagisce con le altre strutture ed istituzioni,   avvalendosi di un Help Center  facente parte di  una piattaforma in rete con gli altri presidi della Rete ONDS (Osservatorio Nazionale sul Disagio Sociale) e conducendo un’analisi qualitativa e quantitativa del fenomeno delle persone senza fissa dimora.

Il Progetto Educativo Individualizzato
L'attività di progettazione nel sociale è caratterizzata dal fatto che si producano Servizi alle persone che si realizzano in interventi di "aiuto" finalizzati a produrre cambiamenti a livello personale e sociale. I progetti sociali sono realizzati grazie all'interazione di "organizzazioni a Rete".
Il Progetto Educativo Individualizzato, che potrà essere progettato per alcuni ospiti della Struttura in sinergia e collaborazione con i Servizi Sociali dei Comuni di riferimento, tiene conto delle  attitudini del soggetto e delle possibilità di realizzare interventi di tipo educativo e di inclusione sociale.
La Collaborazione con le Agenzie formative del territorio, il Centro territoriale per l'Impiego ed i Servizi Socio-Sanitari potrà sviluppare una rete di supporto per far uscire dall'emarginazione la persona e quindi dal circuito di povertà e deprivazione.

Ricettività
Il Centro  può ospitare con modalità residenziali  un max di 6 persone. Mentre i servizi e le prestazioni semiresidenziali sono collegate alla disponibilità di beni e alimenti del Banco di Solidarietà o altri soggetti.

Personale
La struttura rispetta gli standard di personale previsti dalle norme regionali ed in particolare , il personale assegnato concorre al rapporto di 1:8.
Le figure previste sono :
  • Responsabile della Struttura
  • 1 Educatore
  • n. 1 operatore dei servizi tutelari
  • figure aggiuntive in relazione ai progetti individuali ed alle attività organizzate
  • Volontari e stagisti